4 fattori che una agenzia di comunicazione dovrebbe conoscere per gestire al meglio il budget di un’azienda
15 aprile 2015
Aurelio Carattoli (5 articles)
1 comment
Share

4 fattori che una agenzia di comunicazione dovrebbe conoscere per gestire al meglio il budget di un’azienda

Nel periodo di crisi in cui viviamo, l’ultima cosa che un’azienda vuole, è buttare soldi al vento. Che sia una campagna pubblicitaria, un’immagine coordinata o un progetto di qualsiasi altro genere, il ruolo di un’agenzia di comunicazione è fondamentale per gestire al meglio il budget di un’azienda.

E’ qui che entra in gioco l’esperienza e la professionalità delle persone alle quali abbiamo affidato l’incarico per il nostro progetto.

Ecco 4 semplici fattori che possono essere determinanti:

1. Definire il budget che ci occorre

Come fa un’agenzia di comunicazione a capire quanti soldi occorrono per un eventuale progetto? Semplice! Deve conoscere a fondo il proprio cliente, deve analizzare il mercato che lo riguarda, la concorrenza e altri fattori.

Per avere queste informazioni deve necessariamente dialogare molto con il cliente, solo attraverso queste istruzioni, l’agenzia di comunicazione potrà stabilire un budget e sfruttarlo al meglio.

2. Saper gestire il tempo

Ogni progetto per essere portato a termine con successo, ha bisogno di essere pianificato anche in termini di tempo. Per esperienza, i clienti sono curiosi di vedere subito il loro lavoro, ma questo è un aspetto che un’agenzia di comunicazione deve saper gestire.

Non bisogna mai togliere del tempo a fasi delicate come la pianificazione, le ricerche di mercato, la preparazioni di bozze, etc. A queste attività va dedicato il giusto tempo altrimenti c’è il rischio di sperperare soldi inutilmente.

3. Quante copie e quale carta

Questo aspetto viene spesso sottovalutato, ma se decidiamo di fare una campagna dobbiamo aver pianificato un tot numero di copie altrimenti c’è il rischio di ritrovarsi dopo un pò di tempo a stampare di nuovo è questo è sicuramente poco produttivo e molto dispendioso.

L’agenzia di comunicazione deve inoltre prevedere la stampa anche in base al tempo che un prodotto sarà presente sul mercato. Per quanto riguarda la carta, di solito i formati standard vanno più che bene. Le cose cambiano se stiamo lavorando su un progetto ambizioso, qui non conviene ovviamente risparmiare sulla carta.

4. Fornitori fidati

Un’agenzia di comunicazione deve avere necessariamente ottimi rapporti con i propri fornitori. Questo perché saranno loro che ci dovranno informare se c’è qualche ritardo per un lavoro, o che non può essere stampato perché il formato del file è da cambiare…[divider]

se non visualizzi il banner clicca qui

P.S. Per me è molto importante: per favore lascia un commento e condividi questo articolo con i tuoi amici.i.

Condividi
Aurelio Carattoli

Aurelio Carattoli

Sono il responsabile Marketing per le mie Aziende: Logo Esclusivo e Essenza Grafica. Mi occupo di copy, ottimizzo testi per articoli e Landing Page, e il mio obiettivo principale è aiutare le aziende a capire quanto, soprattutto oggi, può fare la differenza una Comunicazione efficace.

Commenti

  1. Luma
    Luma luglio 02, 03:57
    Per avere un riassunto concreto delle notizie davvero "da conoscere" nel mare magnum delle mille parole inutili dei giornali, mi affido a questo blog.Complimenti al curatore.

Scrivi commento

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *